Galileo/it

From RepRapWiki
Jump to: navigation, search


Versioni
Galileo 1.0 - Galileo Next - Galileo Pro


Crystal Clear action run.png
RepRap Galileo

Release status: working

Galileo assembled1.jpg
Description RepRap Galileo 0.1
License GPL v2
Author Kent's Strapper
Contributors
Based-on Prusa Mendel
Categories Mendel RepStrap/it
CAD Models none
External Link [ Kent's Strapper]


La RepRap Galileo è una stampante 3D opensource ideata da un team italiano-Team Kent's Strapper-. E' derivata dal modello della RepRap Prusa da cui sono stati mantenuti il movimento degli assi X,Y,Z ma sono state apportate modifiche sostanziali che hanno permesso di ottenere una maggior area di stampa e un minor costo di realizzazione




Contents

Index

Il team Kent's Strapper ha aperto nella città di Firenze il primo centro italiano RepRap in cui si localizza sia il negozio sia il centro espositivo: vengono esposte Reprap Huxley,Prusa,Mendel e Rapman oltre al modello di loro realizzazione Archimede.Partendo dall'analisi delle strutture delle stampanti precedenti RepRap e derivate, sono state ricercate le condizioni per poter sviluppare un nuovo modello denominato Galileo in onore del grande sienziato


Stampante 3d Galileo by Kent's Strapper
Stampante 3d Galileo by Kent's Strapper


Oggetti Stampati


Adami4L.jpg
Cos8L.jpg
Gianni4L.jpg
Simonelli7L.jpg

Perche una nuova stampante??

Occorre in breve spiegare ciò che ha spinto il team Kent's Strapper a sviluppare una nuova stampante e le premesse


Le Premesse

La RepRap Prusa ha un design intuitivo ed un sistema di assemblaggio semplice e facile,le parti plastiche che compongono la struttura sono maneggevoli e non richiedono grande difficoltà nel montarle con la struttura meccanica, inoltre permettono di ottenere risultati anche senza avere cuscinetti lineari ed altre agevolazioni.La struttura finale è solida e permette un facile trasporto grazie al peso esiguo.


Dimensioni Ingrandite

Trovandosi a stampare un modello di un'action figures in un pezzo unico la RepRap Prusa non poteva andare bene, per cui il primo passo è stato aumentare le dimensioni in proporzione alla struttura soprattutto tenendo conto delle misure che si sarebbero riversate sulle cinghie.La struttura è stata cosi sviluppata in maniera tale da avere un maggiore spazio di stampa.

Struttura a risparmio

Un altra sostanziale modifica ha interessato la Struttura Meccanica della nuova stampante.E' stata individuata una nuova configurazione che ha permesso di utilizzare un minor numero di pezzi mantenendo inalterata la solidità. Oltre alla parte meccanica anche i pezzi plastici sono stati modificati ove possibile o rinnovati completamente. Tutto ciò ha consentito un risparmio in termini economici ma anche in termini di tempo necessario per assemblare la stampante stessa.

Open Design

La struttura della nuova stampante ha consentito di ottenere un design aperto a modifiche successive su ogni sua parte, inoltre il carrello dell'asse X-dove si muove l'estrusore- è stato realizzato in modo tale da divenire "universale" e quindi utilizzabile con ogni tipologia di estrusore. L'area di stampa è facilmente accessibile sia per posizionare un piatto riscaldato sia per poter analizzare l'oggetto in stampa ed intervenire

Le parti plastiche possono essere scaricate qui : LINK

Elettronica

Il modello Galileo non ha un elettronica fissa poiché è compatibile con tutte le tipologie di quelle in commercio

Benefici Del Modello:

  • Modello facile e veloce da assemblare
  • Pezzi plastici intuitivi: facili da assemblare e stampare
  • Numero barre filettate inferiore
  • Numero barre liscie inferiore
  • Quantità bulloneria inferiore
  • Cinghie più corte
  • Open Design
  • Estrusore in vista
  • Carrello X compatibile con tutte le tipologie di estrusori disponibili
  • Area di stampa facilmente accessibile
  • Stampa degli oggetti in vista
  • Assistenza Italiana kentstrapper@gmail.com

Immagini Struttura

vista di fronte
vista dall' alto
vista di lato


Dove acquistare

Il modello Galileo è commercializzato dalla Kent's Straper che offre sia kit completi, che versioni già assemblate,oppure parti singole;di seguito i link: BLOG

SHOP

Video Correlati

Buon Natale da tutto il team Kent's Strapper:

Alle prese con alcune stampe

Cosa serve per fare una Galileo

Parti Plastiche


Ecco di seguito due foto delle parti plastiche necessarie per assemblare la GALILEO

Parti Plastiche vista frontale
Parti Plastiche vista laterale



Le parti plastiche si compongono di:

BLOCCO VERDE: Questo blocco comprende le parti che costituiscono la struttura della asse Z

  • 2 x Z Motor Mount
  • 4 x Giunto Motore


BLOCCO BIANCO: Questo blocco comprende le parti che costituiscono la struttura della asse X

  • 4 x Blocca Barra
  • 1 x Supporto Motore XZ
  • 1 x Porta Cuscinetto 608
  • 1 x Supporto XZ
  • 2 x Supporto cuscinetto 608 XZ

BLOCCO ROSSO: Questo blocco comprende le parti che costituiscono la struttura della stampante stessa

  • 2 x Piede
  • 2 x Vertice Basso
  • 2 x Vertice Alto
  • 2 x Bushing
  • 1 x Carrello X
  • 4 x Barclamp
  • 4 x Beltclamp
  • 2 x Puleggie T5 8 denti
  • 1 x Supporto Motore Y
  • 3 x Endstop

Meccanica


Barre Filettate :

  • 4x M8x300mm
  • 4x M8x420 mm barre
  • 2xM8x335mm
  • 1x M8x470mm
  • 1x M8x50mm threaded
  • 2xM8x160mm

Barre Rettificate:

  • 2x 8mmx440mm barra liscia--->aggiornamento--->2x8mmx425mm barra liscia
  • 2x 8mmx390mm barra


Bulloneria

  • 12 M3x20 bulloni
  • 3 M3 x 15 bulloni
  • 70 dadi M8
  • 8 rondelle M8
  • 3 Rondelle Maggiorate
  • 4 x M3 x 40 bulloni
  • 4 Molle M3
  • 32 rondelle M3
  • 32 dadi M3
  • 9 x M3x25 bulloni
  • 2x M3x 30 bulloni
  • 11 x M3 x 10
  • 2 x grani M3 x 10


Cinghie

  • 1x 840mmx5mm T5 pitch timing cinghia -misure standard prusa mendel-
  • 1x 900mmx5mm T5 pitch timing cinghia -misure standard prusa mendel-

Cuscinetti a sfera

  • 4 x 608 ZZ cuscinetti a sfera

Porta Estrusore e cinghia

  • 6 m3 x 16
  • 6 rondelle m3
  • 6 dadi m3

Porta Piatto

  • 4 m3 x 16
  • 8 m3 rondelle
  • 4 dadi m3

Assemblare Galileo

Strumenti

  • Chiavi inglesi o chiavi di passo vario, per dadi/bulloni da M3 a M8
  • Metro
  • Squadra
  • Brugole varie
  • Pinze
  • Colla a caldo

Introduzione:

Il seguente manuale è rivolto a coloro che si apprestano ad assemblare la reprap Galileo.Tutto il manuale è in lingua italiana,vi sono istruzioni messe per iscritto e video tutorial. Augurandovi un buon montaggio, vi diamo il benvenuto nel mondo della stampa 3d opensource Team Kent’s Strapper


Parte I

MONTARE LA STRUTTURA DI BASE

Componenti Necessari

  • 2 x 420mm barra filettata
  • 12 x dadi M8
  • 2 x Piede
  • 2 x vertice basso
  • 2 x supporto cuscinetto XZ

1. Si prenda una delle quattro barre filettate da 420mm e si avvitino due dadi come in figura, uno verso la fine e uno verso la metà della barra stessa

passo 1


2. Si prenda ora il pezzo plastico Supporto cuscinetto 608 XZ e si faccia passare la barra filettata nel foro orizzontale del pezzo stesso orientandolo come in figura

passo 2

3. Seguendo la figura si faccia scorrere il pezzo plastico fino al dado M8 posto a metà della barra e si avviti un altro dado M8 per serrare il pezzo plastico, non importa serrarlo definitivamente poiché successivamente andrà orientato .Infine si prenda un altro dado M8 e si avviti verso l’inizio della barra come in figura

passo 3

4. Si prenda ora il pezzo plastico Piede e orientandolo come in figura-la barra deve passare per il foro orizzontale del pezzo plastico stesso-si infili nella barra filettata dalla parte iniziale

passo 4

5. Si prenda un dado M8 per serrare il pezzo plastico sulla barra

passo 5

6. Si prenda ora il pezzo plastico Vertice Basso e orientandolo come in figura si faccia passare la barra filettata nel foro orizzontale del pezzo stesso

passo 6

7. Si prenda un dado M8 per serrare il pezzo plastico sulla barra stessa come in figura

passo 7

8. A questo punto se avete seguito le istruzioni avrete ottenuto una st ruttura uguale alla figura seguente, con il pezzo plastico Supporto cuscinetto 608 XZ rivolto verso sinistra

passo 8

9. Occorre ripetere l’intera operazione per realizzare un'altra struttura uguale ma con il pezzo plastico Supporto cuscinetto 608 XZ rivolto verso destra come nella figura che segue

passo 9

Avrete pertanto due strutture uguali alle figure indicate:

passo 9
passo 8

Parte II

ASSEMBLARE LE BARRE FRONTALI

  • ATTENZIONE!!A partire da dicembre 2011 sono stati sotituiti tutti i bulloni M3 x 15 con i bulloni M3 x 20 ad eccezione dei tre bulloni M3 x 15 che fermano il motore sul supporto motore Y

Componenti Necessari

  • 1 x 608 ZZ cuscinetto a Sfera
  • 2 x Rondelle Maggiorate M8
  • 2 x Rondelle M8
  • 2 x 335 mm barre filettate M8
  • 10x Dadi M8
  • 4 x Bar Clamp
  • 1 x Supporto Motore Y

Parte III

ASSEMBLARE LE BARRE RETTIFICATE

Componenti Necessari

  • 2 x 390 barre rettificate M8
  • Chiave di passo 13
  • Metro
  • Squadra

Parte IV

ASSEMBLARE IL PIATTO Y -PARTE 1-

Componenti Necessari

  • 4 x Bushing
  • Piatto di stampa 225x225mm o 225x140mm
  • Squadra
  • Metro
  • Colla a caldo
  • Lima rotonda-opzionale-

Parte V

ASSEMBLARE IL PIATTO Y -PARTE 2-

Componenti Necessari

  • 1 x Cinghia T5 840mm
  • 1 x Puleggia T5 8 denti
  • 1 x Motore Stepper
  • 3 x bulloni M3 x 15
  • 2 x Belt Clamp
  • 4 x bulloni M3 x 20
  • Brugola

Attenzione: si usino 3 rondelle M3 da mettere sui bulloni con cui si avvita il motore al supporto plastico Y

Parte VI

ASSEMBLARE IL PIATTO DI STAMPA

Componenti Necessari

  • 1 x piatto di stampa 250x250mm CON Award
  • 1 x piatto di appogio 250x250mm
  • 4 x Molle M3
  • 4 x bulloni M3 x 40mm
  • 8 x dadi M3
  • 8 x rondelle M3

1.Si prenda il piatto di appoggio 250x250mm

punto 1

2.Si prendano 4 bulloni M3 x 40mm e si infilino 4 rondelle M3

punto 2

3.Posiziona ciascun bullone nei fori nel piano.

punto 3

4.Posiziona una rondella, una molla e un altra rondella M3 come in figura;ripetere l'operazione per tutti e 4 i bulloni

punto 4

5.Posiziona sotto ciascun bullone un dado a tenere la molla

punto 5

6.Posiziona il piano 250x250 sopra il piano 225x140 o 225x225mm cosi da far infilare i bulloni nei fori del piano

punto 6

7.Posiziona un dado M3 sotto ciascun bullone a serrare i due piani insieme.

punto 7

8.Usando una livella , posiziona correttamente il piano, stringendo o meno i 4 bulloni montati precendemente

Infine si posizioni il piatto di stampa con Award, facendo coincideri i 4 fori con le teste dei 4 bulloni ed infine si usino i bulloni m3x 16 presenti nella busta Ferma Piatto per fermarlo

Parte VII

ATTENZIONE AGGIORNAMENTO: a partire dai kit di Giugno e poi Luglio,i pezzi plastici dei vertici devo essere assemblati con i due "tondini" plastici verso l'interno ovvero non a contatto con gli Z motor Mount, i kit di Luglio sono forniti di vertici senza "tondini", per chiarimenti non esitate a contattare kentstrapper@gmail.com

Componenti Necessari:

  • 2 x 420 mm barre filettate M8
  • 2 x 300 mm barre filettate M8
  • 20 x dadi M8
  • 2 x Vertice Alto
  • 2 x Z motor mount
  • 2 x 160mm barre filettate M8
  • 1 x mm barra filettata M8

Parte VIII

Componenti Necessari:

  • Metro
  • 2 x 300mm barra filettata M8
  • 1 x Supporto Motore XZ
  • 1 x Supporto XZ
  • 2 x Motori Stepper collegati insieme
  • 4 x dadi M8
  • 4 x giunto motore
  • 8 x bulloni M3 x 20mm
  • 16 x rondelle M3
  • 8 x dadi M3


Parte IX

Componenti Necessari:

  • 2 x 420mm barre rettificate M8
  • 4 x Blocca barra
  • 1 x Porta Cuscinetto 608
  • 6 x Bulloni M3 x 25mm
  • 2 x Bulloni M3 x 30mm
  • 8 x dadi M3
  • 1 x Carrello X

Parte X

Aggiornamento: i bulloni M4 x 20MM utilizzati per fissare la cinghia con i beltclamp sul carrello, sono stati sostituiti con bulloni M3x15MM

Parte XI

Componenti Necessari:


Installare i sensori di fine corsa

Per installare i sensori di fine corsa si seguano le immagini:

Sensore X

sensore finecorsa X

Il sensore di fine corsa X va posizionato sulla barra liscia accanto al motore dell'asse X, in modo tale che il carrello tocchi la linguetta del sensore quando esegue la procedura di home

Sensore Y


sensore asse Y

Il sensore di fine corsa Y va posizionato sulla barra liscia dell'asse Y dalla parte opposta al motore, in modo tale che il piatto in legno di dimensioni piu piccole-225x140nn- tocchi la linguetta del sensore quando esegue la procedura di home

Sensore Z


sensore asse Z

Il sensore di fine corsa Z va posizionato sulla barra filettata accanto alla barra filettata usata per muovere l'asse Z,dalla parte del Motore X, in modo tale che la barra liscia dell'asse X tocchi la linguetta del sensore quando esegue la procedura di home


Montare L'estrusore sul carrello Per poter montare l'estrusore sul carrello occorrono:

  • 2 M3 x 16mm
  • 2 M3 Dadi
  • 2 M3 rondelle
  • Cacciavite a brugola per bullone m3
  • Chiave per dado m3


Si prenda l'estrusore e i due bulloni m3 x 16, e si collochino i bulloni nei fori presenti sul pezzo plastico dell'estrusore uno all estremità, e uno sotto il motore

Est.JPG
Est2.JPG


Si ponga l'estrusore sopra il carrello perpendicolarmente,con il motore dalla parte opposta le cinghie,facendo entrare i bulloni nei fori presenti nel carrello-quelli centrali- Infine con la brugola e la chiave si avvitino i bulloni sui dadi m3 mettendo prima del dado la rondella m3

Est3.JPG


Il montaggio quindi è concluso

Est4.JPG

Collegamenti elettrici

I collegamenti elettrici variano a seconda della scheda utilizzata:

Con Generation 7 v1.2 sono i seguenti:

Collegamenti Generation 7 v1.2


Legenda

  • Da sinistra a destra ,l'ordine dei motori: Estrusore,Asse Z,Asse Y,Asse X
  • I puntini colorati posti in alto sono relativi al collegamento dei motori alla scheda:

Giallo,Biano,Marrone,Verde

  • I puntini colorati posti a sinistra,zona centrale,sono relativi al collegamento dell' Heater,blocco scaldante e del Termistore,

il colore Bianco contraddistingue i pin del termistore, Il colore Nero contraddistingue i pin dell'

  • i puntini colorati posti in basso identificano i sensori endstop fine corsa,

Giallo, Verde

  • le scritte,da destra a sinistra DTR e GND identificano i pin del modulo FTDI

Usare la Stampante-Con la Generation 7-

Per iniziare ad utilizzare la stampante occorre seguire questi semplici passaggi:

  • inserire il cavo USB nella Ftdi , poi collgare l'Usb al Computer, si avviera l'installazione della periferica, il computer farà tutto in automatico e vi dirà COM N-pari al numero della com installata- installata con successo
  • Inserire il modulo Ftdi nella Scheda Generation 7 seguendo le indicazioni riportate nella sezione elettronica
  • Accendere l'alimentatore, si accenderanno i led per indicare il funzionamento della scheda
  • Utilizzare il software Pronterface per collegarsi alla scheda con BAUD RATE di 19200


Con la Sanguinololu i collegamenti sono i seguenti

alimentatore

Legenda

  • Da destra a sinistra ,l'ordine dei motori: Estrusore,Asse Z,Asse Y,Asse X
  • I puntini colorati posti in alto sono relativi al collegamento dei motori alla scheda:

Giallo,Bianco,Verde,Marrone

  • I puntini colorati posti a sinistra,zona centrale,sono relativi al collegamento dell' Heater,blocco scaldante e del Termistore,

il colore Nero contraddistingue i pin del termistore, Il colore Bianco contraddistingue i pin dell' estrusore-resistenza scaldante-

  • i puntini colorati posti in basso identificano i sensori endstop fine corsa,

Giallo, Verde; i sensori enstop non hanno un verso specifico se non che devono essere collegati lasciando il pin centrale libero

Usare la Stampante xcon la Sanguinololu-

Per iniziare ad utilizzare la stampante occorre seguire questi semplici passaggi:

  • inserire il cavo USB nella scheda , poi collgare l'Usb al Computer, si avviera l'installazione della periferica, il computer farà tutto in automatico e vi dirà COM N-pari al numero della com installata- installata con successo
  • Collegare il cavo USB alla scheda
  • Accendere l'alimentatore, si accenderanno i led per indicare il funzionamento della scheda
  • Utilizzare il software Pronterface per collegarsi alla scheda con BAUD RATE di 115200


Collegare l'alimentatore

Alimentatore Unboxed

alimentatore unboxed

I punti Blu e Marrone posti sotto le scritte L e N identificano i collegamenti della spina; i punti marrone e verde identificano i collegamenti della scheda elettronica,dove il punto marrone corrisponde al Polo Negativo - , mentre il punto verde corrisponde al Polo Positivo +

Alimentatore Boxed

alimentatore boxed

Con questo Alimentatore il cavo di colore marrone o rosso corrisponde al Polo Positivo + ed il cavo di colore blu o nero o bianco corrisponde al polo Negativo -