Welcome! Log In Create A New Profile

Advanced

Stampante 3d: La sfida

Posted by tatta 
Stampante 3d: La sfida
February 17, 2014 03:06PM
Salve a tutti,
Mi presento,mi chiamo Salvatore è sono molto interessato alla tecnologia in generale.

Vorrei raccontarvi questo mio aneddoto prima di entrare nel vivo del topic.

Scoperto questo incredibile mondo per puro caso, ho iniziato a cercare un kit da assemblare. Trovato uno che sembrava onesto (sembrava non è tutt' oro quel che luccica eye rolling smiley contatto il venditore per avere maggiori informazioni per quanto riguarda la parte elettronica e nel susseguirsi di mail sembrava non avere capito neanche che una Ramps 1.4 ha bisogno necessariamente (vi prego correggetemi se sbaglio) di una scheda Arduino Mega o quanto meno similare e che tutte che sia sanguinololu, Ramps, etc. etc. hanno bisogno del firmware che si può caricare con Arduino Ide.
La mia ipotesi (molto fondata tenendo conto che ne ho trovato un kit su un' altro sito molto simile ma che costava circa la metà!!!) è che comprasse il kit da qualche parte per poi rivenderlo a prezzi spropositati hot smiley !!!

Da qui nasce il topic: L' obbiettivo è creare una repstrap (chiedo ancora conferma) utilizzando il più possibile materiali di facile reperibilità per ridurre all' osso le spese.
Il più DIY possibile (lo so qualcuno di voi già stara pensando: "eccolo ne è arrivato un ' altro" o starà sorridendo per non dire ridere a crepapelle).
In giro ho letto qualcosina: per esempio i motori passo passo si possono trovare nelle stampanti, barre liscie negli scanner, per hot-end si potrebbe usare gli ugelli per il gas (forse qui sto esagerando spinning smiley sticking its tongue out !!!) !!!
Qualsiasi consiglio su dove reperire qualsiasi altro componente, critiche per la strada da me intrapresa (che ormai è diventata una crociata personale) e qualsiasi aiuto è ben accetto.

Lascio la parola a voi.
Vi ringrazio per l' attenzione.
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 06:09AM
Buongiorno a tutti,
pare proprio che questo progetto non interessi a nessuno. Attualmente 48 visite ma nessuno ha espresso il proprio parere.
Beh, io continuo con la mia idea.
Per esempio cosa banalissima ,ma prima non ci avevo pensato, per l' alimentazione si può usare benissimo un alimentatore di un vecchio pc.
Possibile che nessuno abbia qualche idea su dove trovare altri componenti da oggetti ormai in disuso buttati su in soffitta?????
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 06:38AM
Sto costruendo una repstrap ,esattamente come hai idea tu, il problema e' che da agosto ad ora la massimo ci ho lavorato 12 gg per via del mio lavoro, se riusciro' a finirla, considerato che i materiali son davvero da brico, alluminio 4X4 un pezzo di piastrella in cotto, hotend in ottone, ti postero' le foto e se occorre, come costruirla, ma prima devo accenderla, spero fra una decina di giorni, ho usato arduino e la ramps, dopo esser rimasto parecchio tempo a legger questo forum nel quale credo di avere appreso tanto. (Ovviamente spero pure di aver interpretato bene il tutto e di non trasformare ramps ed arduino in nuvola di fumo)
Vorrei farti notare che nei forum, una volta fatta una domanda, si aspetta con pazienza, inoltre la domanda sull'alimentatore, se fai apposita ricerca, trovi risposte giuste, serve solo per non riempire i forum delle stesse problematiche, che gia' magari avevan trovato soluzione.
Saluti Gianni

Edited 2 time(s). Last edit at 02/18/2014 07:16AM by giacos.


Repstrap Nuragh, Ramps 1.4, Arduino, 5 x 8825, Hotend Nuragh
per nozzle dado a cupola forato da 0,22 sino a 0,37 intercambiabile. (No Hbot, no Core XY)
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 07:18AM
Puoi recuperare i motori da vecchie stampanti ad aghi (occhio perchè molte usano motori a 100step o di formati non standard), ma per farlo devi avere a disposizione molte stampanti da smontare: nelle comuni stampanti ad aghi troverai al massimo un motore utilizzabile.

L'alimentatore del pc va bene, io lo uso senza problemi, ma ci sono un paio di cosette da tenere in considerazione:
1) sono molto ingombranti
2) se usi il piano riscaldato non puoi usare un vecchio alimentatore perchè quasi sicuramente non ha abbastanza potenza

Il piano riscaldato puoi fartelo da solo, io me lo sono fatto e funziona (leggi QUI e anche i post successivi).

Per i collegamenti io ho utilizzato fili da citofono in una guaina ci sono dagli 8 ai 12 fili di sez. 0.5 (li ho usati per tutto tranne il Bed)

Probabilmente nessuno ti ha risposto perchè non hai chiesto niente di specifico, e non puoi pretendere che gli altri facciano le ricerche per te: ci sono diversi post su cosa serve per costruire una stampante 3d, dove recuperare i materiali dipende dalle tue possibilità però (dai materiali che hai a disposizione, dal lavoro che fai, dalle tue competenze...).
Se vuoi fare una stampante di recupero e diversa dalle altre va bene, però devi capire che essendo unica, è anche difficile aiutarti.
Io ti consiglierei di partire con un modello standard e poi eventualmente farne un altra come vuoi tu.
Qualunque strada tu voglia seguire, fatti comunque un progetto e solo dopo parti a cercare i materiali che ti servono, partire dalla ricerca dei materiali per poi progettare la stampante (soprattutto se è la prima) non è una strada facile...

PS: è solo il mio parere, non è ne una critica ne altro grinning smiley
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 07:24AM
tatta non te la prendere ma ci sono mille post come il tuo, e chi frequenta spesso questo forum a volte passa oltre..cerca con l'apposito pulsante, o anche in google e troverai di tutto.
Alimentatore PC? lo vendono persino gli store dedicati...
Idee ce ne sono fin che vuoi alla fine è semplicissimo costruire una stampante 3d, basta trovare del materiale pe tenere fisse le guide e qualche motore qua e la...eye rolling smiley
IO partirei col documentarmi un po benino e vedrai che tra i vari progetti troverai chi ha sperimentato di tutto e qualche idea che fa al caso tuo.
Se poi vuoi un'aiuto più specifico e tecnico (per quel che posso) mi troverai qui, anche in pm se preferisci
Ciao.
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 08:33AM
Innanzitutto grazie per le risposte.
Effettivamente forse non mi sono espresso bene, mea culpa tongue sticking out smiley .

Quote
bonjolo
Puoi recuperare i motori da vecchie stampanti ad aghi (occhio perchè molte usano motori a 100step o di formati non standard), ma per farlo devi avere a disposizione molte stampanti da smontare: nelle comuni stampanti ad aghi troverai al massimo un motore utilizzabile.

L'alimentatore del pc va bene, io lo uso senza problemi, ma ci sono un paio di cosette da tenere in considerazione:
1) sono molto ingombranti
2) se usi il piano riscaldato non puoi usare un vecchio alimentatore perchè quasi sicuramente non ha abbastanza potenza

Il piano riscaldato puoi fartelo da solo, io me lo sono fatto e funziona (leggi QUI e anche i post successivi).

Per i collegamenti io ho utilizzato fili da citofono in una guaina ci sono dagli 8 ai 12 fili di sez. 0.5 (li ho usati per tutto tranne il Bed)

Probabilmente nessuno ti ha risposto perchè non hai chiesto niente di specifico, e non puoi pretendere che gli altri facciano le ricerche per te: ci sono diversi post su cosa serve per costruire una stampante 3d, dove recuperare i materiali dipende dalle tue possibilità però (dai materiali che hai a disposizione, dal lavoro che fai, dalle tue competenze...).
Se vuoi fare una stampante di recupero e diversa dalle altre va bene, però devi capire che essendo unica, è anche difficile aiutarti.
Io ti consiglierei di partire con un modello standard e poi eventualmente farne un altra come vuoi tu.
Qualunque strada tu voglia seguire, fatti comunque un progetto e solo dopo parti a cercare i materiali che ti servono, partire dalla ricerca dei materiali per poi progettare la stampante (soprattutto se è la prima) non è una strada facile...

PS: è solo il mio parere, non è ne una critica ne altro grinning smiley

Infatti l'idea è proprio quella, è sono pienamente consapevole delle difficoltà, in particolare le mie lacune linguistiche (se Giulio Cesare avesse fatto le cose per bene adesso parlavamo tutti italiano o quantomeno latino moody smiley ) e del fatto che le informazioni ci sono ma principalmente in inglese (per intenderci girando sul sito senza capire nulla ho trovato lo schema della pcb molto base su cui montare arduino e i controllori dei motori che sarei in grado tranquillamente di riprodurre, praticamente una ramps fatta in casa) , ovvero la ricerca dei materiali in primis per poi creare un Frankenstein alla Mary Shelley.

Non pretendo che facciate il lavoro di ricerca al posto mio, quello che chiedo sono spunti su cui lavorare, suggerimenti su dove trovare i pezzi tipo ragionandoci un pò anche i cossidetti interruttori fine corsa dovrebbero essere presenti negli scanner e nelle stampanti ed alla fine è un semplice interrutore che chiude un contatto quando è toccato dalla testina.
Grazie ancora per l' attenzione.
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 08:39AM
Ciao e benvenuto, come ti ha già detto Nicola non devi prendertela ma il Web è pieno di progetti come il tuo e si chiamano REPSTRAP. Siccome sei un utente nuovo ti ricordo che la lettura delle regole, delle linee guida e delle FAQ è un buon metodo per partire; è anche una cortesia che la sezione chiede per evitare poi di sentirsi dire "nessuno mi aiuta?".

La WIKI è la tua fonte di informazioni, se tu l'avessi letta (sto parlando in tono amichevole) ti saresti accorto che il tuo progetto è per una stampante RepStrap e che ci sono un sacco di RepStrap nella Wiki. L'idea dell'alimentatore è ben documentata, così come le modifiche da apportarvi per poterlo utilizzare in una stampante 3D.

Per i motori NON prendere da stampanti HP perché non hanno l'encoder interno. La Epson usa motori step, se ti interessa leggi la pagina del mio blog dove parlo dei motori recuperati da varie stampanti. Il problema in cui puoi incappare è trovare le caratteristiche, io ho contattato i fornitori dei motori Epson in Giappone e mi hanno risposto picche, che non rilasciano la documentazione perché ovviamente hanno un contratto con la Epson.

Studia bene e tanto la Wiki e approfondisci. smiling smiley


---- "Let me make my move" ----
# Un progetto di stampante multifunzione ## I commenti sono benvenuti #
# ATM planning a multifunction printer with aluminum extrusions ## Comments and thoughts are welcome #
Re: Stampante 3d: La sfida
February 18, 2014 09:08AM
I finecorsa si trovano nelle stampanti: nelle vecchie trovi quelli meccanici, nelle nuove quelli ottici( che però vanno inseriti in un circuito specifico per utilizzarli, non vorrei dire stupidaggini)
Volendo anche le cinghie le recuperi dalle stampanti: alcune Epson e bull utilizzano delle MXL di ottima qualità, rinforzate e per niente elastiche.
Per la struttura puoi provare con i profilati che utilizzano per le tende da esterno ( saranno un po rognosi da mettere perfettamente in squadra ma sono solidi e facilissimi da trovare)
Non mi viene a mente altro...
Re: Stampante 3d: La sfida
March 08, 2014 01:22PM
Purtroppo ci vuole molta pazienza e moltissimo tempo oltre che a moltissimi oggetti da buttare via.

Per un progetto a lungo termine ok ci può stare. Ma se sei come me che non vedi l'ora di vederla in azione dopo poco perdi la via.

Io per esempio ho ricavato i fine corsa da un mouse logitek ne montano 3.
Ok l'alimentatore del PC è banale.
Per le stampanti io ne ho smontate tre (tutte troppo recenti) ma alla fine non ho ricavato quasi nulla. Devi trovare stampanti vecchie e te ne servono molte dello stesso modello.
p.s. Le cinghie delle stampanti sono troppo sottili...(almeno quelle che ho smontato io Cannon e HP)

sicuramente trovi di tutto in giro ma devi cercare e sai quanto tempo...
Sorry, only registered users may post in this forum.

Click here to login