MKS Gen L + Mosfet
January 11, 2021 05:37AM
Ciao,
posseggo un paio di stampanti con scheda MKS Gen L con le quali stampavo PLA e Flex. Ora sto passando a stampare ABS, ASA e altri filamenti tecnici che richiedo delle temperature più alte sia per l'hotend che per il bed.
Mi sono posto due domandi per le quali vi chiedo qualche suggerimento.
La prima è se un mosfet per l'hotend e uno per il bed possano dare qualche beneficio in termine di prestazioni/stabilità della temperatura e se c'è qualche beneficio anche per la scheda.
La seconda è quale caratteristiche consigliate per un alimentatore che deve lavorare con temperature elevate (hotend 300° bed 150°)?

Grazie in anticipo
Re: MKS Gen L + Mosfet
January 12, 2021 06:22AM
Ok, mi pare di capire che nessuno ha accoppiato dei mosfet esterni alla scheda MKS Gen L.
Probabilmente era una domanda stupida

Grazie lo stesso
Re: MKS Gen L + Mosfet
January 12, 2021 03:18PM
No nessun beneficio in generale. L'unica cosa, per quanto riguarda il bed, è che se metti un mosfet stressi meno la scheda. Ma questo vale sia se stampi pla che peek.

Per l'alimentatore non cambia nulla se ce l'ha fatta fino adesso... Basta che non lo tieni a 150 gradi
Re: MKS Gen L + Mosfet
January 13, 2021 02:27AM
Tutto dipende da un paio di cose:

1) il mosfet della scheda scalda ? se si allora un mosfet esterno potrebbe aiutare, se non scalda, non porti il problema. Da quel poco che ricordo i mosfet della MKS Gen L dovrebbero essere del tipo senza aletta di raffreddamento e saldati sula scheda, che usano quindi la superficie della scheda come dissipatore. In genere il problema potrebbe essere causato dal mosfet per il piano riscaldato, che assorbe la corrente più alta, in genere 10 - 12 A.

L'Hot End per contro è generalmente da 40W per cui meno di 4A e non dovrebbe porre nessun problema.

2) il tipo di mosfet esterni e come sono collegati. Se usi il collegamento che ti propongono molti produttori cinesi, cioè il mosfet di bordo che "comanda" un mosfet esterno, risolvi il problema del riscaldamento dellla "scheda madre", ma non sempre migliori le cose, dipende tutto dal mosfet esterno come è costruito e che caratteristiche presenta.

Con quel collegamento in pratica comandi il mosfet a 12V per cui in genere lo porti in "conduzione completa" per cui l'unico punto critico è la resistenza interna del mosfet che a meno di non usare mosfet abbastanza vecchi come progettazione come quelli usati sulle ramps e in molti progetti per arduino, non pone problemi di riscaldamento dovuto al voltaggio di gate troppo basso.

Ti rimane sempre il problema dei collegamenti, cioè della sezione dei fili che portano la corrente, che generalmente sono una parte delle cause dei problemi di scarso riscaldamento del piano riscaldato.

Nella mia stampante, il mosfet è esterno ed è un Sevenswitch (lo trovi sul wiki di reprap), lui non si scalda nemmeno dopo due o tre ore di stampa di ABS con piano riscaldato a 110° C, ma il fili che sono dei cavi da elettricista da 1.5 mm2 diventano tiepidi.

I cavi che ti forniscono assieme al piano riscaldato se ti va benesono da 1mm2 e quel tipo scalda, non hai alternative, l'unica discriminante è la sezione del cavo, non esiste materiale migliore come conducibilità del rame. Anche su questo la cosa importante è solo la fisica, argento, rame, oro, alluminio sono i priomi quattro in ordine decrescente per conducibilità elettrica, per cui i famosi cavi d'oro per l' Hi Fi estremo, sono in pratica una fregatura bella e buona.

Dicevamo che un buon conduttore in rame da almeno 1,5 mm2 meglio se da 2.5 mm2 sarebbe la migliore soluzione.

Per l'alimentatore, non saprei, ti basta misurare con il tester un paio di cose, la tensione a vuoto e quella sotto carico, in tre condzioni:

1) solo la scheda accesa, nessun utilizzatore (HE o Hcool smiley
2) con l'HE
3) con HE e HB accesi.


il caso 1 ti dà un'idea della tensione sotto carico minimo, generalmente un alimentatore a vuoto non regola benissimo la tensione, perché senza corrente che scorre non ha senso regolare in modo fine la tesione di uscita, per cui una caduta anche di 1V tra tensione a vuoto e quella misurata nel caso 1 è abbastanza normale.

i confronti li devi fare con il caso 2 e 3.

i punti di misura sono 3:

1) l'ingresso della scheda (misuri la tensione che arriva dall'alimentatore)
2) il morsetto di uscita della scheda per l'utilizzatore (lo puoi fare agevolmente sia per HE che per Hcool smiley
3) alla fine del cavo di collegamento dell'utilizzatore (lo fai bene per l'HB che in genere hai le saldature scoperte, meno bene per un HE, ma in genere quello non da poroblemi)

la differenza tra il punto 2 e il punto 3 non dovrebbe essere importante, molto meno di 0,5V se hai di più il cavo di collegamento è l'origine di molti problemi di riscaldamento.

La temperatura di funzionamento di un HE non influenza il suo assorbimento di corrente, influenza solo il tempo che rimane acceso alla massima potenza per arrivare alla temperatura di lavoro.

Non saranno di certo quei 20 o 30 gradi in più che possono mettere in crisi un alimentatore, dato che il piano riscaldato assorbe molto più corrente e molto più a lungo, diventa quello il punto critico maggiore.

Sperando di essere stato abbastanza chiaro.

Saluti

Carlo D.


P3Steel - MKS GEN v1.2 e REPRAP_DISCOUNT_FULL_GRAPHIC_SMART_CONTROLLER + Gen 7 MOSFET (HotBed) + alimentatore step-down 12V -> 5V
Firmware MK4duo 4.3.6 con ABL induttivo con LJ18A3 - Slic3R (Originale) ed ESP3D per controllare la stampante da remoto.
HotEnd Cinese V6 clone con ugello da 0.4mm.

[My Building Log]
Re: MKS Gen L + Mosfet
January 14, 2021 08:24AM
Quote
Tamanaco69
Ok, mi pare di capire che nessuno ha accoppiato dei mosfet esterni alla scheda MKS Gen L.
Probabilmente era una domanda stupida

Grazie lo stesso

Sintetico, ma chiaro
Grazie mille
Re: MKS Gen L + Mosfet
January 14, 2021 08:25AM
Grande,
mi tengo questo come la bibbia.

Gentilissimo


Quote
onekk
Tutto dipende da un paio di cose:

1) il mosfet della scheda scalda ? se si allora un mosfet esterno potrebbe aiutare, se non scalda, non porti il problema. Da quel poco che ricordo i mosfet della MKS Gen L dovrebbero essere del tipo senza aletta di raffreddamento e saldati sula scheda, che usano quindi la superficie della scheda come dissipatore. In genere il problema potrebbe essere causato dal mosfet per il piano riscaldato, che assorbe la corrente più alta, in genere 10 - 12 A.

L'Hot End per contro è generalmente da 40W per cui meno di 4A e non dovrebbe porre nessun problema.

2) il tipo di mosfet esterni e come sono collegati. Se usi il collegamento che ti propongono molti produttori cinesi, cioè il mosfet di bordo che "comanda" un mosfet esterno, risolvi il problema del riscaldamento dellla "scheda madre", ma non sempre migliori le cose, dipende tutto dal mosfet esterno come è costruito e che caratteristiche presenta.

Con quel collegamento in pratica comandi il mosfet a 12V per cui in genere lo porti in "conduzione completa" per cui l'unico punto critico è la resistenza interna del mosfet che a meno di non usare mosfet abbastanza vecchi come progettazione come quelli usati sulle ramps e in molti progetti per arduino, non pone problemi di riscaldamento dovuto al voltaggio di gate troppo basso.

Ti rimane sempre il problema dei collegamenti, cioè della sezione dei fili che portano la corrente, che generalmente sono una parte delle cause dei problemi di scarso riscaldamento del piano riscaldato.

Nella mia stampante, il mosfet è esterno ed è un Sevenswitch (lo trovi sul wiki di reprap), lui non si scalda nemmeno dopo due o tre ore di stampa di ABS con piano riscaldato a 110° C, ma il fili che sono dei cavi da elettricista da 1.5 mm2 diventano tiepidi.

I cavi che ti forniscono assieme al piano riscaldato se ti va benesono da 1mm2 e quel tipo scalda, non hai alternative, l'unica discriminante è la sezione del cavo, non esiste materiale migliore come conducibilità del rame. Anche su questo la cosa importante è solo la fisica, argento, rame, oro, alluminio sono i priomi quattro in ordine decrescente per conducibilità elettrica, per cui i famosi cavi d'oro per l' Hi Fi estremo, sono in pratica una fregatura bella e buona.

Dicevamo che un buon conduttore in rame da almeno 1,5 mm2 meglio se da 2.5 mm2 sarebbe la migliore soluzione.

Per l'alimentatore, non saprei, ti basta misurare con il tester un paio di cose, la tensione a vuoto e quella sotto carico, in tre condzioni:

1) solo la scheda accesa, nessun utilizzatore (HE o Hcool smiley
2) con l'HE
3) con HE e HB accesi.


il caso 1 ti dà un'idea della tensione sotto carico minimo, generalmente un alimentatore a vuoto non regola benissimo la tensione, perché senza corrente che scorre non ha senso regolare in modo fine la tesione di uscita, per cui una caduta anche di 1V tra tensione a vuoto e quella misurata nel caso 1 è abbastanza normale.

i confronti li devi fare con il caso 2 e 3.

i punti di misura sono 3:

1) l'ingresso della scheda (misuri la tensione che arriva dall'alimentatore)
2) il morsetto di uscita della scheda per l'utilizzatore (lo puoi fare agevolmente sia per HE che per Hcool smiley
3) alla fine del cavo di collegamento dell'utilizzatore (lo fai bene per l'HB che in genere hai le saldature scoperte, meno bene per un HE, ma in genere quello non da poroblemi)

la differenza tra il punto 2 e il punto 3 non dovrebbe essere importante, molto meno di 0,5V se hai di più il cavo di collegamento è l'origine di molti problemi di riscaldamento.

La temperatura di funzionamento di un HE non influenza il suo assorbimento di corrente, influenza solo il tempo che rimane acceso alla massima potenza per arrivare alla temperatura di lavoro.

Non saranno di certo quei 20 o 30 gradi in più che possono mettere in crisi un alimentatore, dato che il piano riscaldato assorbe molto più corrente e molto più a lungo, diventa quello il punto critico maggiore.

Sperando di essere stato abbastanza chiaro.

Saluti

Carlo D.
Re: MKS Gen L + Mosfet
January 22, 2021 02:50AM
Prego a te ma sono delle semplici regole da "elettricista", che nessuno prende mai in considerazione, perché a molti sembrano scontate.

Se devi approfondire, sul wiki di Reprap trovi molti articoli tecnici, ottimi quelli di Traumflug sui Mosfet.

Saluti

Carlo D.


P3Steel - MKS GEN v1.2 e REPRAP_DISCOUNT_FULL_GRAPHIC_SMART_CONTROLLER + Gen 7 MOSFET (HotBed) + alimentatore step-down 12V -> 5V
Firmware MK4duo 4.3.6 con ABL induttivo con LJ18A3 - Slic3R (Originale) ed ESP3D per controllare la stampante da remoto.
HotEnd Cinese V6 clone con ugello da 0.4mm.

[My Building Log]
Sorry, only registered users may post in this forum.

Click here to login