Calibration/it

From RepRapWiki
Jump to: navigation, search
This page has been flagged as containing duplicate material that RepRapSoftwareTweakingManual also attempts to cover.
These pages should be merged such that both pages do not attempt to cover the duplicate topics.

La calibratura è l'insieme delle "regolazioni" meccaniche necessarie per ottenere una stampa esatta e di qualità. Anche se la tua stampante RepRap funziona correttamente per quanto riguarda l'elettronica, una fase di calibratura della stessa è necessaria per ottenere parti stampate correttamente.

La precisione che una RepRap può raggiungere con una buona calibratura è limitata solo dalla sua stessa meccanica. Senza un'adeguata calibratura le stampe potrebbero non avere una dimensione corretta, potrebbero non aderire correttamente al piano di stampa o potrebbero verificarsi altri effetti indesiderati.

L'insieme di note ed oggetti riportati di seguito sono stati preparati da Coasterman che le ha pubblicate originariamente su Thingiverse. Successivamente sono state riportate e riorganizzate sulla wiki di RepRap per favorirne la fruizione da parte di una comunità più ampia.

Le specifiche indicazioni raccolte in questo articolo sono basate su Skeinforge (o sfact). Ciò nonostante le informazioni fornite dovrebbero essere applicabili ad ogni altro software di stampa. L'insieme degli oggetti di calibratura resta comunque valido, indipendentemente dai softwares utilizzati.

Si noti che la calibratura è un processo continuo che deve essere ripetuto periodicamente durante tutta la vita della stampante. Ci sono quasi sempre aggiustamenti e modifiche che si possono fare per migliorare la qualità di stampa.

Contents

ATTENZIONE

La calibratura è un processo iterativo. L'ordine delle fasi di taratura è molto importante ed andrebbe rispettata la sequenza di passi di seguito riportata.

È PARTICOLARMENTE IMPORTANTE che la taratura dei motori sia eseguita come prima operazione. Motori mal calibrati possono distruggere i Pololus e loro stessi!

Prerequisiti

Per effettuare una buona calibratura è opportuno che:

  • La macchina sia stata completamente assemblata e tutte le sue parti (dadi, bulloni, struttura, ecc...) siano stabili e correttamente fissate.
  • La macchina poggi su una superficie piana e stabile (idealmente il piano di lavoro definitivo).
  • Siano disponibili a portata di mano calibro, livella, chiavi, cacciavite ed ogni altro utensile che possa tornare utile alla regolazione della macchina.

Processo di calibratura

Calibratura dei motori

Obiettivo: Impostare il giusto livello di corrente per i motori passo-passo.

I motori dovrebbero essere silenziosi durante durante il normale funzionamento o emettere i suoni "armonici" (soprattutto quando vengono percorse trattorie curve. Se producono una discreta quantità di rumore, allora avete un problema.

Oggetto di calibratura: nessuno

NOTA: Livelli di corrente non appropriati possono danneggiare il pololus e/o i motori stessi.

Sintomi di cattiva calibratura motore

I motori emettono molto rumore.

Generalmente dovuto ad una corrente di alimentazione dei motori troppo elevata.

Il motore vibra senza girare.

Le possibili cause possono essere:

  • Corrente di alimentazione motore insufficiente.
  • Una parte incollata o montata male genera attrito lungo l'asse che impedisce al motore di muoversi liberamente.
  • Valore di step/mm impostato errato. Ad esempio un valore di step/mm doppio rispetto a quello corretto può provocare vibrazioni del motore senza movimento.

Movimento discontinuo degli assi (si ferma un attimo e poi riprende).

Possibili cause possono essere:

  • Livello di corrente del motore eccessivo può provocare il surriscaldamento del Pololu. Questo fenomeno può essere anche provocato da parametri errati nel firmware. Controllare comunque prima i motori per evitare danni.
  • Slittamenti del giunto motore causati dalla vite di bloccaggio non serrata correttamente.

Istruzioni di calibratura motore

Ogni Pololu ha un trimmer situato vicino al dissipatore di calore. Il trimmer controlla la corrente che viene inviata al motore. Ruotando il trimmer in senso antiorario si riduce il livello di corrente, ruotando in senso orario lo si aumenta.

Per cominciare abbassare il livello di corrente fino a quando il motore vibra sul posto. Ruotare il trimmer in senso orario con piccoli incrementi (1/8 di giro alla volta) finché il motore non comincia a girare liberamente. Dare un ulteriore incremento di 1/8 di giro. Questo dovrebbe essere il corretto livello di corrente. Tenere sotto controllo la temperatura dei Pololus.

Livellamento del piano di stampa

Obiettivo: Livellare il piano di stampa in maniera che gli oggetti prodotti aderiscano correttamente alla superficie. Come risultato di questa fase avremo che l'ugello di stampa si troverà sempre alla stessa distanza dal piatto di stampa per tutta la superficie dello stesso.

Sintomi di un piatto di stampa mal livellato:

  • La plastica aderisce solo in alcune zone dell'area di stampa e non in altre.
  • L'ugello dell'estrusore "preme" sulla superficie del piatto di stampa in alcuni punti, deformandone la superficie.

Importante: Il primo strato di stampa è il fondamento di tutti gli strati successivi. Un cattivo strato di base potrebbe comportare la non perfetta aderenza al piatto della parte prodotta così come la formazione di "bolle" di materiale , che causeranno problemi agli strati successivi.

Oggetto di calibratura: bedleveling.stl

Istruzioni

Step 1 - Definire l'altezza corretta del primo angolo:

  • Spostare l'ugello in un angolo del piatto di stampa a scelta.
  • Avvicinare l'ugello di stampa alla superficie del piatto.
  • Usate un pezzo di carta sottile come spessore, inserirlo tra l'ugello ed il piatto di stampa.
  • Se l'altezza dell'ugello è corretta, provando a tirare lo spessore, dovremmo avvertire una leggera resistenza che non ci impedisce però di muoverlo. In caso contrario spostare l'ugello più su o più giù fino a quando non sarà alla giusta distanza.

Step 2 - Verificare/correggere l'altezza del secondo angolo:

  • Muovere l'asse Y (si muove solo il piatto di stampa) fino a quando l'ugello non raggiunge il secondo angolo.
  • Usando lo stesso spessore e lo stesso metodo dello step 1, determinare se il piatto di stampa è troppo vicino o troppo lontano dall'ugello.
  • Correggere l'altezza del piatto nell'angolo intervenendo sulla vite di fissaggio del piatto.
  • Ritornare al primo angolo e verificare nuovamente con lo spessore che l'altezza sia corretta. Se l'altezza risulta non corretta ripetere gli step 1 e 2.

Step 3 - Verifica/correzione dell'altezza del terzo e del quarto angolo:

Esistono due possibili modi per impostare la giusta altezza del terzo e quarto angolo del piano di stampa:

Intervenire sulle jeck screws che sostengono e movimentano l'asse X
  • Spostare l'ugello sul terzo angolo e verificare il gap rispetto al piatto con il solito spessore. Se il gap risulta non corretto (non si riesce a sfilare lo spessore o si riscontra troppa poca resistenza) spegnere i motori ed intervenire leggermente sulla "vite di alzata" corrispondente allo spigolo, sollevando od abbassando l'asse X fino a quando l'attrito sullo spessore non è appropriato.
  • Ritornare sul secondo angolo e verificare nuovamente l'altezza con il solito spessore. Se non dovesse risultare corretta correggere intervenendo sulla vite di alzata. Ripetere la verifica sul terzo spigolo. Continuare a mettere a punto le altezze degli spigoli 2 e 3 fino a quando non si raggiunge la giusta configurazione.
Intervenire sulle viti di sostegno del piatto di stampa.

Preparazione superficie di stampa

Istruzioni

Vetro

Nastri

Nastro 3M Blue
Nastro Kapton

Altri materiali

Estrusione

Steps estrusore

Calibratura per la stampa

PLA

Altezza del layer

Riempimento (Infill)

Controllo della temperatura

Raccomandazioni

Larghezza del perimetro